Meglio di Niente Network il sito che ti dà un’ opportunità.

10 Domande a …… The Strikes


1 – Ciao ragazzi ho ascoltato i vostri pezzi su Youtube e Spotify . Prima domanda di rito: chi siete, cosa fate, perchè fate musica?

Siamo i The Strikes, band calabrese Hard&Heavy fondata nel 2016, composta da Giovanni Andrea Dieni (Voce, Chitarra), Nicola Casazzone (Chitarra) e Chiara Cerri (Basso,voci). Siamo tre studenti universitari appassionati di musica, in particolare dell’Hard Rock e dell’Heavy Metal, e abbiamo deciso di fondare una band perchè, suonando insieme sin dai primi anni di liceo abbiamo trovato naturale, spontaneo comporre musica nostra. Abbiamo deciso di fare musica perchè l’arte è il modo che noi uomini abbiamo di lasciare un segno su questo pianeta che sopravvivrà a noi stessi, e di diffondere la nostra visione del mondo tramite le note.

2 – Parliamo prima di tutto del nome che vi siete dati, The Strikes e parliamo del singolo ”War Criminal” Un singolo piuttosto esplicito.

Il nome The Strikes è un nome polisemico in quanto il termine inglese Strike può significare sia “sciopero” che “attacco” e questo si addice parecchio alle tematiche che trattiamo nei nostri testi, che si “scagliano” contro ciò che (secondo noi) non va nella nostra società. Per quanto riguarda War Criminal, essa si pone l’obiettivo di dipingere un quadro della guerra moderna (dal ‘900 in poi) e, in particolare, di denunciare il fenomeno dell’imperialismo che opprime i popoli e smascherarne la natura. “Criminale di guerra” non è solo il mandante delle aggressioni militari, ma anche il soldato che, non conscio del fatto che egli è solo una pedina, impugna il fucile e uccide innocenti intonando inni patriottici.

3 – Ho sentito e visto anche gli altri vostri pezzi ”The Capital”, ”Iron shield” ,”Run over time” e ”Nebula” tutto l’EP ”The Capital” mi pare un lavoro musicalmente ben curato, un progressive/epic metal con venature di Hard Rock classico; insomma, c’è molta voglia di suonare …

La nostra voglia, oltre che di suonare, è quella di offrire una varietà di suoni che non si trova nel classico disco Heavy Metal, ed evitare ogni forma di ripetitività (esagerata) . Siamo lieti che abbiate colto tutte le infuenze sonore che permeano il disco; si passa dall Stoner Metal di Nebula all’aggressivo Metal, quasi Thrash, di Iron Shield, al Melodic/Epico di Run over Time. E su tutte queste sonorità capeggiano le tematiche dei testi, tutte accomunate da medesimo filo conduttore di critica sociale. Inoltre come avrete sicuramente notato, in molti brani c’è una dinamica fatta di crescendo seguiti da parti più calme, un chiaroscuro o, per dirla con le parole di Jimmy Page, un “Light and Shade”. Come se la canzone fosse un viaggio, un’avventura, fatta di climax e parti più rilassate, o drammatiche.

4 – A questo punto mi interessa anche sapere a quali gruppi o artisti vi ispirate e quali sono le vostre infuenze o magari con chi credete di avere qualcosa in comune?

Innanzitutto, essere accomunati anche solo ad uno di questi gruppi è un grande onore. In alcune recensioni non hanno fatto a meno di notare, nel nostro sound, le influenze dei padri dell’Heavy Metal: gli Iron Maiden, ma oltre ad essi, ci ispiriamo a grandi della musica Rock,Metal e Prog come Led Zeppelin, Rush, Black Sabbath, Deep Purple, King Crimson, ma anche qualcosa dagli anni 90 come i Soundgarden. Se c’è un gruppo con cui ci sentiamo davvero di avere molto in comune, sono I Rage Against The Machine, che sono una delle poche band mainstream che uniscono un sound duro a tematiche politiche e di critica sociale. Nonostante ciò, nei nostri ascolti si trovano anche generi completamenti diversi, anche Jazz, Musica Classica e orchestrale, colonne sonore, Ambient…

5 – Come sono nate queste canzoni chi le scrive e chi le arrangia?

Di solito, il procedimento compositivo di una canzone funziona più o meno così: uno di noi, principalmente noi due chitarristi, Giovanni e Nicola, sviluppiamo delle idee, suonando a casa, e le registriamo sul cellulare. Dopodichè, ci incontriamo di persona per scambiare le idee, e si sa, in due si lavora meglio; quindi, quelle idee, accordi, riff, melodie, sbocciano per diventare una canzone compiuta, come i pezzi apparentemente sconnessi di un puzzle che si uniscono per formare l’immagine completa. Mettiamo insieme le nostre idee e buttiamo giù su un foglio la struttura del brano, e, spesso, abbiamo già in testa l’intero arrangiamento. Subito dopo viene la stesura del testo che, anche in questo caso, principalmente viene da idee mie e di Nicola, o scritti a quattro mani oppure individualmente. Ad esempio, i testi di Nebula e Run Over Time sono stati scritti da Nicola, quelli di Out of Here e Iron Shield interamente da me, mentre War Criminal è stato uno sforzo corale e condiviso. A volte è Chiara, la nostra bassista, ad avere l’idea che dà la scintilla per scrivere un brano, come nel caso del riff di basso di Nebula e quello di Run Over Time.

 

6 – La musica è assolutamente chiara ma visto che cantate in inglese mi sembra opportuno chiedervi quacosa in più sui testi delle vostre canzoni?

Le nostre canzoni hanno un filo conduttore comune: analizzare ed evidenziare le criticità di ogni aspetto del nostro malato sistema sociale ed economico. Il nostro EP The Capital, infatti, è un concept che analizza ogni gradino della piramide sociale. Le stesse canzoni sono in ordine discendente, dall’apice fino al gradino più basso, sebbene alcune di esse tocchino l’argomento in maniera più poetica e romanzata (Run Over Time con la metafora del cavaliere) o più psichedelica, a sottolineare l’alienazione (Nebula).

7 – Come pensate che la vostra musica possa fare presa sul pubblico, è vero che c’è gente molto innamorata dell’Heavy Metal e del Rock duro in generale tuttavia in Italia è abbastanza dura mentre altri mercati soprattutto nel nord e nell’est Europa tirano ancora, è una cosa di cui vi frega poco o magari aspirate a un mercato estero che possa apprezzare di più il vostro sound?

Diciamo che speriamo di sfondare in qualunque mercato possa apprezzare la nostra musica e il nostro sound, e d’altronde è pur vero che in italia non c’è mai stata una scena Metal forte e mainstream come, ad esempio, in Inghilterra e Stati Uniti. Noi abbiamo avuto Vanadium e Strana Officina come pionieri, ma oltre loro c’è stato veramente poco, se non nell’undeground. Sicuramente grazie allo streaming digitale abbiamo possibilità di raggiungere un pubblico diffuso in tutto il mondo, dal momento che il mercato dei dischi è in forte crisi.

8 – Esibizioni live passate e future dove vi si può vedere quando sarà possibile? Progetti in cantiere?

Per quanto riguarda le esibizioni passate, ci sono diversi video sul nostro profilo. Abbiamo suonato in diversi locali nel cosentino. Per quanto riguarda le esibizioni future, sicuramente cercheremo di esibirci in Acustico in streaming in questo periodo di quarantena, perchè purtroppo questa terribile emergenza costringerà il settore dello spettacolo a chiudere per chissà quanto, anche se speriamo si torni alla vita normale presto. Progetti in cantiere sono sicuramente trovare un nuovo batterista, in quanto con il precedente ci sono state divergenze artistiche, e realizzare un nuovo album, un full lenght.

9 – Come definireste la vostra musica?

In una parola? Ribelle.

10 – Convinceteci ad ascoltare e a comprare o scaricare il vostro lavoro?

Se volete ascoltare dell’Heavy Metal che vi faccia riflettere oltre che farvi pogare, correte ad ascoltare la nostra musica. Inoltre, se non avete un deficit dell’attenziome e per voi una canzone non perde attrattiva se dura più di 3 minuti. Siamo dei ragazzi che cercano di farsi spazio e di dire qualcosa in questo mare di banalità e ignavia.

Grazie ragazzi a nome di megliodiniente.com

Grazie a voi.

I nostri link
Youtube: http://www.youtube.com/c/TheStrikesRock.
Spotify: https://open.spotify.com/artist/7rlMlMfGGgT2gtuusCELur
Facebook: https://www.facebook.com/thestrikesrock/
Instagram: https://www.instagram.com/thestrikesrock/
Reverbnation: https://www.reverbnation.com/thestrikes3

Il VIDEO DI ”WAR CRIMINAL”

 

 

Leave a Reply

Area Riservata