Il Real Madrid ritrova Llorente e Asensio

Il mercato di gennaio non ha portato rinforzi al Real Madrid che però ha saputo trovare nuove forze pescando dall’infermeria. Oltre al recupero di Bale ci sono due pedine fondamentali che potranno essere utili a Solari da qui fino a fine stagione per poter lasciare il segno in un anno in cui, Liga a parte, è ancora tutto in gioco. Marcos Llorente e Marco Asensio, entrambi tornati nel segno della Copa del Rey.

L’ex Alavés è stato uno dei più positivi in tutta la prima metà di stagione del Real e dopo aver saltato un mese per infortunio si è ripresentato nelle due sfide contro il Girona: uno spezzone all’andata e grandissima partita al ritorno. D’altronde le qualità sono quelle di uno che a centrocampo può fare quello che vuole: imposta, recupera, vede il gioco e persino segna, quando gli si dà la possibilità di scaricare il destro. Da Casemiro impara in fretta l’arte del mestiere e per Solari è stato importantissimo ritrovarlo: è una delle grandi scommesse di quest’anno del Real Madrid e sta ripagando alla grande. Grande gol e quella gestione dei ritmi di gioco che lo rendono l’ideale per un concetto di calcio organizzato in Spagna.

E assieme a Marcos Llorente è tornato anche Asensio. Lui contro il Girona non ha segnato ma l’importante era recuperare ciò che ha perso in campo: l’ultima presenza era stata in semifinale di Mondiale per Club contro i Kashima Antlers, poi un mese e mezzo di stop in cui ha dovuto osservare la crescita di Vinicius preoccupandosi per il suo futuro. Ma per colpi e giocate del suo valore ci sarà sicuramente spazio, d’altronde Bale fisicamente non dà garanzie e in ogni caso può agire anche da centravanti, pur dovendo fare i conti con un momento impressionante di Benzema.

Alternative e qualità, la panchina lunga che cercava Solari senza dover scomodare il mercato per sognare un Real campione.

 

 

Fonte: http://www.footbola.it/real-madrid-llorente-e-asensio/

Leave a Reply

Area Riservata