Meglio di Niente Network il sito che ti dà un’ opportunità.

5 COSE DA NON FARE SE SCRIVI UN FILM

Alzino la mano quanti di voi hanno pensato un giorno “quasi quasi provo a scrivere un film”
Che tu abbia studiato nella migliore accademia di cinema del mondo o che tu come lavoro dia da mangiare ai trichechi allo zoo per otto ore al giorno, se sei un appassionato di cinema prima o poi hai pensato di buttar giù una storia per un film,
Dentro di te potrebbe nascondersi effettivamente il nuovo David Mamet?

No, sarebbe meglio che tu restassi a dar da mangiare ai trichechi.

5 cose che non devi mai fare quando decidi di scrivere un film

1] IL PLAGIATORE INNOCENTE

Una delle cose peggiori che ti possa capitare è aver scritto 80 pagine del tuo film, esserne estremamente soddisfatto e poi improvvisamente pensare “Oh cazzo, ma forse è uguale a….”
Ecco, quello è il momento in cui ti sei improvvisamente accorto di esserti ispirato inconsapevolmente a un film che avevi visto in seconda serata, fumando della cannabis, che magari era “Le Iene” di Tarantino, così, a caso.
E mentre brucerai ballando attorno al fuoco il tuo manoscritto, penserai a Mr Cineapatic che ti aveva detto di restare con i trichechi.

Zucchero Fornaciari

2] SFORNATORE DI TRASH INCONSAPEVOLE

Se mentre butti giù le tue idee ti gongoli soddisfatto pensando che stai abbracciando almeno 5 generi cinematografici differenti, probabilmente non stai scrivendo un film ma stai concependo una cafonata.

Se infili zombie, alieni, ballerini di quadriglia, dramma shakespiriano e comicità alla Mel Brooks in un unico film, è probabile che prima di tutto tu abbia bisogno di una terapia quinquennale da uno psicoterapeuta.

Dopo aver finito il percorso, se ancora vorrai scrivere un film, passa allo psichiatra.

Recensito da Yotobi

3] CREDERE DI ESSERE DAVID LYNCH

Di David Lynch ne esiste uno, ed è già di troppo.

Se mentre scrivete il vostro film vi trovate sovente a pensare “Oh, questo film sembra quasi un’opera di Lynch” fermatevi, buttate tutto nel trita rifiuti e andate dai trichechi.

Lynch ha creato un genere unico e il fatto che del vostro film non si capisca una beata fava è probabilmente perché non sapevate cosa scrivere, non perché siete dei geni visionari.

Cercate di scrivere qualcosa che abbia un senso e un domani, se avrete fatto abbastanza successo per permettervi di fare i “Lynch” della situazione, probabilmente starete sognando.

lsd

4] CREDERE DI ESSERE QUENTIN TARANTINO

Come sopra, con l’aggravante che per fare il “Quentin Tarantino” dovreste fare anche la regia, perché le sue sceneggiature svincolate dalla sua regia perderebbero gran parte del senso.

Presupposto che, molto probabilmente, del primo film che avete scritto, anche se per sbaglio venisse prodotto, non vi concederanno certo di seguire anche la regia e verrà certamente girato da uno fra Muccino, Guadagnino e il cugino del produttore in stile dramma italiano, il risultato potrebbe essere giusto un filino diverso da ciò che vi aspettate.

Quindi se i vostri dialoghi sembrano delle supercazzole, usatele per sfottere gli amici e smettetela di metterle in sceneggiatura.

Tarantolati

5] CREATORI DI TELENOVELAS VENEZUELANE

Rileggete i vostri dialoghi, ad alta voce e decine di volte.

Se vi sembra che siano totalmente irrealistici e vi paiono usciti da una puntata di “Terra nostra”, “Il segreto” o, per i più attempati di voi , da”Anche i ricchi piangono”, è perché lo sono.

Probabile state per concepire delle scene apprezzabili solo da una massaia ultra settantenne zitella, che vuole capire quello che succede senza distogliere gli occhi dal maglione che sta cucendo.
Probabilmente non è il target a cui volevate rivolgervi e altrettanto probabilmente non è il tipo di fan che speravate di circuire, ma è ciò che accadrà.

Un futuro anche nel porno

Leave a Reply

Area Riservata