Meglio di Niente Radio il sito che ti dà un’ opportunità.

Meglio di niente radio cerca persone che hanno voglia di scrivere o realizzare video sui più disparati argomenti dalla politica, alla storia, all’attualità, cronaca, arte, letteratura, musica, sport e altro. Se qualcuno ha voglia di cimentarsi mi contatti. Non è una proposta di lavoro ma un’opportunità per farsi conoscere e/o fare esperienza. Provaci. Mail bettocroce@libero.it Il coordinatore del sito Benedetto Croce. Grazie

Fight Club (1996) di Chuck Palahniuk

Articolo di Riccardo Rage Gramazio

Nell’ultimo decennio si è parlato tanto dell’opera prima di Chuck Palahniuk, autore di culto dalla penna cruda ed affilata, tantissimo.  L’omonimo film del 1999, tratto dal romanzo e divinamente interpretato da Edward Norton e Brad Pitt, ha incrementato notevolmente la forza di un testo a mio avviso già straordinario. Nessun dubbio: Fight Club è un romanzo unico, uno di quelli che almeno una volta nella vita bisognerebbe “ingerire”.  Il protagonista è un anomimo e frustrato consulente assicurativo che, per trovare un minimo di equilibrio, inizia a frequentare gruppi d’ascolto per individui affetti da incurabili malattie. La sua esistenza viene definitivamente stravolta dall’incontro con Tyler Durden, una sorta di santone moderno, assolutamente critico nei confronti della società contemporanea, sottomessa dal consumismo e dall’apatia. I due trovano un modo per sfogare la propria rabbia, fondando un club di lotta clandestina. Lo scontro fisico nelle cantine di un bar, forse più metaforico che reale, rappresenta lo sfogo massimo e cruento contro l’io incatenato al grigiore di un ufficio, di una legge, di un dogma, di un logo pubblicitario, di un qualsiasi rapporto. Dalle pagine straripano isterico nichilismo e, quasi paradossalmente, satira nera come la notte. La psicologia dei personaggi è raffigurata magistralmente, tuttavia in maniera glaciale, asciutta, senza troppi giri di parole ad abbellire la prosa o a rendere il tutto più appetibile. In sintesi: zero buon gusto e zero poesia.                                                                                                                                                     Che dire, Fight Club è sicuramente una pillola velenosissima, cinica, spietata, esasperata, ma, ahimè, piuttosto veritiera. E’ un testo incredibilmente pulp, alienante, al contempo divertente e di facile lettura.  Leggere, quindi, leggere e leggere…

-LA FRASE:Se ti svegliassi a un’ora diversa in un posto diverso, ti sveglieresti come una persona diversa?

-LA CURIOSITA’:Il romanzo diventò un best seller solo dopo l’uscita del film. Inizialmente ebbe scarso successo.

 

 

Articolo originale su Ricky Rage rabbia d’autore

http://rickyrage.altervista.org/chuck-palahniuk-fight-club-1996/?fbclid=IwAR04tdkQv_UkSeWzSSDsO5QwNlvwic8F3wUCFd0djt2MgnHkdvFgXPf_-dI

 

Leave a Reply

Area Riservata