Meglio di Niente Network il sito che ti dà un’ opportunità.

Alex Sandro formato prima stagione

La Juventus torna alla vittoria fuori casa con un 2-1 sul campo di Ferrara. A siglare il risultato sono uno straripante e continuo Ronaldo, che raggiunge il record di Batistuta e Quagliarella (11 partite di seguito a segno in Serie A) e un Ramsey in costante crescita. Altre note positive, Dybala (che novità!), Cuadrado, alla sua seconda partita da esterno alto e il complessivo. Qualche disattenzione e troppa tranquillità in fase finale, ma quella di oggi si può giudicare una prestazione positiva per i bianconeri. Una vera novità è Alex Sandro. Tre anni che si è perso. Tre anni che non brilla più. Tre anni che sforna prestazioni mediocri. La prima stagione del brasiliano sembrava averlo collocato fra i migliori terzini al mondo, tant’è che il rapporto fra i suoi cross e quelli che finivano in goal era di 3:1. Ogni 3 traversoni di Sandro (e che traversoni!) la palla finiva in rete. Percussioni, dribbling, scatti e recuperi palla facevano di lui il padrone della fascia sinistra. Poi, dall’anno successivo, nessuno ancora sa per quale motivo, diventa un giocatore normale, capace di fare soltanto il suo compitino. Questa sera però, sembra aver ritrovato la condizione di 4 stagioni fa, viaggiando sull’onda della buona prestazione della squadra. Anche senza aver inciso nel risultato, ha comunque dimostrato di esserci ancora, e di non voler rimanere all’oscuro. Vari cross per lui, da Cuadrado a Ronaldo, successivamente non finalizzati, ma che confermano la sua buona prestazione. Potrebbe essere l’inizio di una rinascita.

Voto: 7 (Speriamo non sia solo una partita).

(Giovanni Giglio)

Leave a Reply

Area Riservata