Benedetto Croce detto “Alessandro Magno”
Nasce il 04-12-1972 a Melfi in provincia di Potenza. Nel 1976 si trasferisce con la famiglia a Torino. Di famiglia juventina. Da ragazzo si innamora perdutamente della Juve dei campioni del mondo dell’82 del Trap e di Michel Platini anche se i primi ricordi della squadra sono quelli della Juve di Brady, Virdis, Bettega, Furino, Morini e Cuccureddu. Molti di questi Campioni e quelli successivi sono ammirati dal vivo al che con il papà e il fratello maggiore Stefano vanno allo stadio Comunale a guardare le partite e al campo Combi Rosetta Calligaris ad assistere  agli allenamenti. Con il tempo la sua passione non conosce freno anche in periodi di magra con Marchesi e Maifredi o con la squadra di Zoff che onestamente fece moltissimo per la rosa che aveva. Poi l’epopea di Lippi e un Campione che ancora una volta segnerà la storia del nostro futuro Blogger: Alessandro Del Piero. La musica altra sua grande passione. Grande fan del Rock anni ’70, Led Zeppelin e Deep Purple su tutti ma anche dei Guns n’Roses e soprattutto di Vasco Rossi cui assiste a svariati concerti nel corso degli anni. Intorno agli anni 2000 inizia a frequentare il web. Dopo Farsopoli nasce l’idea di fare qualcosa di attivo. Intorno al 2007 prende le redini come Amministratore di Juveforum.it e conia il suo nickname storico Alessandro Magno. È allora che conosce e inizia a collaborare con Mirko Nicolino direttore di Jmania.it. Nel 2011 finita l’esperienza di Juveforum decide di fondare un suo Blog che denomina “ilblogdiAlessandroMagno territorio juventino libero”, blog tuttora esistente. Scrive alcuni articoli per CalcioGp di Giancarlo Padovan, ripresi anche su alcuni libri dedicati a Farsopoli. Nel 2016 viene chiamato a collaborare nella Tv tematica juventina Top Planet come opinionista. Nel 2018 con alcuni amici fonda il programma webradiofonico Sesso Juve e Rock n’Roll. Odia le sette e la contrapposizione malata fra tifosi. Non intrattiene rapporti di alcun tipo con gli antijuventini anche nella vita reale. Per lui la Juve è quello che era per l’avvocato Gianni Agnelli: l’amore di una vita. Ci tiene ad esser chiamato Blogger. Quando va allo stadio porta sempre con se la sciarpa del Comitato Heysel di Reggio Emilia.