Meglio di Niente Network il sito che ti dà un’ opportunità.

Il cantuccio della strega di John Dickson Carr

Recensione di Carla Murialdo

Continuiamo la lettura per la collettiva “caccia all assassino” gruppo di lettura che mi sta facendo scoprire libri che non conoscevo. Il libro è ambientato in un piccolo paesino nella campagna inglese dove le leggende e la superstizione sono ancora molto forti. I personaggi sono i classici che si trovano in un paesino: il narratore, un americano che vuole conoscere gli inglesi, l’erede del governatore, la sua bella sorella, il cugino dei due, l’avvocato che si occupa
degli affari di famiglia, il rettore, il poliziotto, l’immancabile maggiordomo e il dottor Fell che ovviamente è l’investigatore. Dickson ti mette davanti agli occhi tutti gli indizi, l’orologio che ritarda, le persone che ci sono, gli assenti, un intreccio ben congegnato con il finale lontanissimo da quel che avevi pensato. Un giallo classico con tutti gli elementi per divertire. Per chi se l’è perso il consiglio è quello di leggerlo. Non si muore per una leggenda. Eppure a Chatterham, tranquillo villaggio della provincia inglese, sembra che l’eccezione confermi la regola. Sulla famiglia Starberth grava una maledizione: al compimento del venticinquesimo anno di età, i figli primogeniti devono per
tradizione trascorrere un’ora, di notte, in una sala dell’antica prigione di cui sono governatori dagenerazioni. E puntualmente vengono ritrovati cadaveri, con il collo spezzato. È forse il contrappasso per tutti i condannati che hanno fatto impiccare nel Cantuccio della Strega, dove sorgevano le forche. Ora il giovane Martin Starberth sta per celebrare il fatidico compleanno ​ed entrare in possesso dell’eredità. Anche per lui una mano soprannaturale ha già scritto un destino di morte. Toccherà al dottor Gideon Fell, nella sinistra atmosfera che avvolge il villaggio, scacciare i fantasmi e dimostrare che le leggende non uccidono. Gli uomini sì.

John Dickson Carr ( Uniontown , 30 novembre 1906 – Greenville , 27 febbraio 1977 ) è stato uno scrittore statunitense . Autore di numerosi romanzi polizieschi, è considerato uno dei grandi autori dell’epoca d’oro del giallo classico ed è uno dei maggiori esponenti del cosiddetto enigma della camera chiusa . Moltissimi dei libri di John Dickson Carr sono stati pubblicati a firma Carter Dickson , mentre altri pseudonimi usati dallo scrittore sono stati Carr Dickson e Roger Fairbairn .

Leave a Reply

Area Riservata