Meglio di Niente Radio il sito che ti dà un’ opportunità.

INFANZIA

Ora dinnanzi
ai frutteti della morte
mi congedo da te cui non seppi mai
dire no né dire si
Che succede, chi arriva?
È tardi sai per cominciare
e anche ormai per continuare
Antico è il vento che ci avvolse
fin quando tenni la mano
nella tua e c’era sangue caldo che passava
da te a me

ora dinnanzi
ai frutteti della morte
supera il confine e vieni
c’era il vestito verdeblù che
indossavi spesso
ed era anche un po’ mio:
in quelle tasche infilavo come caramelle
i tuoi sussurri a me
per rubarli all’angoscia dell’ infanzia
mia
che s’attardava
e adesso
impigliata tra il passato e il desiderio
urlo che li rivorrei

ora dinnanzi
ai frutteti della morte
a te
chiedo di aprire
le saracinesche della mia
anima di carne
Salta quel varco
Siimi madre già
nell’al di là

Di LUCIA TRIOLO

Leave a Reply

Area Riservata