Meglio di Niente Network il sito che ti dà un’ opportunità.

J-TACTICS – Il processo (S02 E25)

Giovedì 07 maggio sul nostro NUOVO canale sulla piattaforma di SPREAKER, alle ore 22.00, andrà in onda la nostra trasmissione.
Dopo una pausa di qualche settimana dovuta all’interruzione del campionato per effetto dell’emergenza Coronavirus, ed in attesa di un’eventuale ripresa della stagione, ritorna il podcast a tinte bianconere J-TACTICS, con la terza puntata speciale.

“Il processo” (Le Procès) è un film del 1962 diretto da Orson Welles, tratto dal romanzo omonimo di Franz Kafka.
La pellicola così come il romanzo narrano la storia di Joseph K., un uomo arrestato e perseguito da una remota, inaccessibile autorità, mentre la natura del suo crimine non viene mai rivelata al protagonista. Nell’opera è indagata anche la passiva accettazione, da parte degli altri personaggi, dell’ineluttabilità di una giustizia che funziona come un fenomeno fisico, con sue logiche autoreferenziali e insondabili, contro cui a nulla servono la razionalità e la lucidità di Josef K, processato per motivi misteriosi.
Nel suo girovagare nei meandri del tribunale in cerca di una via d’uscita dalla sua odissea giudiziaria, K. fa incontri bizzarri come il pittore della corte suprema, e a poco a poco viene scoraggiato dal proseguire la sua battaglia ed è costretto a rassegnarsi.

Il destino di Josef K. è segnato: due funzionari lo prelevano, lo portano nella brughiera e lo giustiziano con della dinamite.
Facendo la nostra solita trasposizione dalla cinematografia al mondo del calcio, ed in modo specifico alle vicende juventine, potremo utilizzare il titolo e le vicende narrate nella pellicola per analizzare una delle vicende più tragiche, decisive ed al contempo bizzarre della storia pluricentenaria della Juventus.

Il processo che nell’estate del 2006 ha segnato uno spartiacque tra passato e futuro della società calcistica più gloriosa d’Italia e tra le più blasonate nel mondo calcistico internazionale.

Un’analisi che in questa occasione costruirà un ipotetico ed immaginario ponte tra la Juve che fù fino al “processo farsa” e quella che è arrivata ai giorni nostri attraverso una presidenza illuminata, di cui è stato celebrato il decennale pochi giorni fa.

La presidenza targata Andrea Agnelli.

Nel nostro immaginario ponte tra passato, presente e futuro il punto di partenza sarà l’opera realizzata, come atto d’amore per la Juve e per la giustizia (quella vera) del nostro ospite ed amico, Mario Sironi.

“Juventus, il processo farsa. Inchiesta verità su Calciopoli”, è un’opera a quattro mani appunto di Mario Sironi e Mario Pasta.
La Juventus non ha comprato né aggiustato né truccato nessuna partita di campionato; i sorteggi arbitrali non sono stati pilotati; le ammonizioni ai giocatori non erano mirate; la squadra e i suoi dirigenti non hanno alterato il risultato di alcuna gara.

Agli atti ci sono soltanto un paio di quintali di intercettazioni telefoniche, ma nessun reato.

Attraverso l’attenta lettura della sentenza che ha condannato alla serie B la squadra più blasonata d’Italia, il libro in questione non solo racconta un caso emblematico di cattiva informazione e di mala giustizia, ma pone anche interrogativi scomodi:

perché la proprietà della Juventus non s’è difesa da accuse che le stesse sentenze hanno dimostrano essere senza fondamento?

Perché non si è opposta alla privazione del titolo 2004-2005 conquistato durante un campionato non oggetto di inchiesta?

Questo libro e le vicende in esso sapientemente narrate risulta essere, come detto, il punto di partenza del nostro ponte il quale congiunge l’altro capo della storia.
Il 28 aprile 2010 inizia alla Juventus l’era Andrea Agnelli ed oggi possiamo affermare, senza timore di essere smentiti, di essere di fronte al presidente che ha proiettato il club verso il futuro.
Dopo gli anni bui di Calciopoli, Agnelli ha saputo ricostruire la Juve dalle macerie, facendola tornare già in vetta al calcio italiano e poi stabilmente tra le prime potenze europee.

La società che nel 2010 aveva 145 dipendenti, oggi ne conta 885 e nel ranking UEFA è salita dal 43° al 5° posto.

I ricavi hanno subito un’impennata pazzesca dai 172,1 di dieci anni fa, ai 621,5 milioni attuali, con 16 titoli in bacheca, tra cui l’infinita serie (dato aggiornabile ulteriormente se il campionato attuale verrà concluso) di 8 scudetti di fila.

La Juve oggi è brand globale oltre il calcio.

Il “processo farsa” è terminato, il ponte tra due ere è stato completato, ma il percorso e la battaglia ancora non sono finiti, affinché ciò che abbiamo vissuto nel lontano 2006 sia solo un punto, seppur dolorosissimo, di partenza e non possa riproporsi mai più.

Tanti argomenti che cercheremo di sviscerare con obiettività, anche con il prezioso contributo, come detto, di un ospite d’eccezione lo scrittore ed amico Mario Sironi.

Ed ovviamente come sempre vi terranno compagnia gli insuperabili ragazzi della redazione di J-TACTICS e di Megliodiniente.com

Sarà un’altra puntata scoppiettante e ricca di contenuti, come sempre!

Non perdetevi il meglio! Non mancate!

Ecco il link per poter accedere al nostro canale spreaker, e previa registrazione, (semplicemente con una mail valida ed una password da voi scelta) poter interagire con noi durante la diretta tramite la chat live:

https://www.spreaker.com/show/4064277

Ricordiamo che l’app di Spreaker è scaricabile dai market Android ed Apple gratuitamente e permette, nella versione per smartphone di seguire la diretta anche in background, ossia a schermo spento o utilizzando in contemporanea altre applicazioni, è possibile seguire la diretta anche nella versione desktop per PC.

L’app consente infine anche di ascoltare in differita la trasmissione o di scaricarla comodamente per un ascolto in un secondo momento.

(Francesco Musina)

Leave a Reply

Area Riservata