Meglio di Niente Radio il sito che ti da un opportunità.

Meglio di niente radio cerca persone che hanno voglia di scrivere o realizzare video sui più disparati argomenti dalla politica, alla storia, all’attualità, cronaca, arte, letteratura, musica, sport e altro. Se qualcuno ha voglia di cimentarsi mi contatti. Non è una proposta di lavoro ma un opportunità per farsi conoscere e/o fare esperienza. Provaci. Mail bettocroce@libero.it Il coordinatore del sito Benedetto Croce. Grazie

Verso Juve-Sassuolo

Juve- Sassuolo, e la mente corre subito a quel capolavoro di gusto e piacere che è la cucina emiliana, con uno dei suoi piatti simbolo: il tortellino (lettore, caro lettore, dico a te: quello che stai pensando NON E’ BELLO! O forse lo è, ma non è questa la sede 😉 )!

La tradizione vuole che nel modenese si preparino con abbondante ripieno di carne, prosciutto e mortadella e si cuociano nel brodo di carne, ma – complici un certo terronismo di chi scrive e la moderna attitudine al consumo di piatti più leggeri – ecco come produrne una variante light e marinara da consumare anche nel caldo umido di questo settembre:

Step 1: impastate una bella sfoglia all’uovo molto sottile, o compratela già fatta in un negozietto artigianale, purchè sia bella morbida;

Step 2: pulite per bene qualche gambero rosso di Mazara, eliminando i carapaci e tenendo da parte le teste (vi dirò un’altra volta come usarle per fare un sontuoso sugo per spaghetti);

Step 3: ritagliate dei quadrati di pasta di 6 cm circa per lato, ponetevi al centro un gambero sminuzzato, una goccia d’olio d’oliva buono ché vi picchio, una fogliolina di timo fresco, mezzo cucchiaino da caffè di ricotta fresca di pecora;

Step 4: chiudete bene il quadrato a mo’ di triangolo e ripiegatelo per formare il tortellino (one). Se non sapete come chiuderlo andate a vedere uno dei 698857 tutorial su Youtube;

Step 5: pulite una zucchina verde ed una carota e riducetele a strisce sottilissime con l’aiuto di un pelapatate. Saltatele 3 minuti in padella antiaderente con un filo d’olio, poco sale, una spolverata di coriandolo secco: devono restare croccanti;

Step 6: mettete a bollire in acqua salata i tortelli, dopo un paio di minuti prendeteli con una schiumarola e buttateli nella padella con le verdure. Mantecateli aggiungendo un PIZZICO (pure meno!) di parmigiano reggiano. Se serve (servirà), mentre mantecate aggiungete acqua di cottura un cucchiaio per volta;

Step 7: se la Juve ha vinto, impiattate con un filo d’olio sopra , sedetevi a tavola ed accompagnate con un ottimo grillo ben freddo; se la Juve ha perso, mangiate direttamente in padella con fiasco consolatorio a fianco, da svuotare ovviamente #finoallafine!

 

(Max)

Comments (2)

  1. ronaldus736 11 Settembre 2018
  2. Actarus 11 Settembre 2018

Leave a Reply

Area Riservata