Juventus 3-0 Chievo. Douglas Costa ritrova la via del gol, Cristiano Ronaldo sbaglia il calcio di rigore

La ventesima giornata della Serie A si è conclusa lunedì, all’Allianz Stadium, con la vittoria netta della Juventus sul Chievo Verona, ultimo della classe, per Juventus:3-0. I bianconeri, con questo successo, rispondono al 2-1 del Napoli di Ancelotti sulla Lazio di Inzaghi, ristabilendo la distanza dei 9 punti dai partenopei, secondi. I gialloblù, pur avendo fornito una buona prova di maturità, non sono riusciti a contrastare la manovra degli uomini di Allegri che, dopo un inizio di gara con Perin protagonista di una gran parata su Meggiorini, hanno sbloccato il match al 13’ con Douglas Costa. Il laterale brasiliano ex Bayern, dopo aver ingranato la marcia nella linea di centrocampo ed aver fatto fuori tutta la difesa del Chievo, dal limite dell’area trafigge un incolpevole Sorrentino ed apre le danze. Eurogol, e lo stupore di Mattia Perin davanti alle telecamere ne è una dimostrazione. La Juventus crea calcio, costruisce e, con un Dybala più che mai versione todocampista, delizia il pubblico dello Stadium con giocate sopraffine. La partita della Joya contro gli uomini di Di Carlo ha registrato statistiche eloquenti: 102 palloni toccati, 2 assist, 73 passaggi completati su 78 (93.6%), 24 dei quali nella trequarti offensiva, con 6 occasioni da gol create. È piuttosto evidente come Massimiliano Allegri stia impiegando il 10 bianconero in qualità di architetto aggiunto nel gioco della squadra, e se i risultati sono come quelli di lunedì, non si può che riconoscere l’ennesima scommessa tecnico-tattica vinta dal tecnico livornese. Al 45’, dopo una serie di 29 passaggi consecutivi, proprio l’ex Palermo serve Emre Can che, in area di rigore, batte Sorrentino con una freddezza invidiabile a qualsiasi attaccante. La squadra si esalta, la difesa è la solita garanzia, Matuidi imposta e pressa ovunque, Bernardeschi a sinistra è incontenibile. Serata no invece per Cristiano Ronaldo. Il portoghese fallisce il rigore del possibile 3-0, merito di un balzo felino dell’estremo difensore degli ospiti, e non sfrutta le numerose palle gol capitategli tra i piedi. Nottata da 5 in pagella, dopo il gol decisivo a Jeddah lo si può perdonare. All’84’, un calcio di punizione di Bernardeschi trova Rugani che, da due passi, di testa realizza il suo primo gol in campionato e archivia i conti.

Pagelle Juventus:

Perin 6
De Sciglio 6
Chiellini 6.5
Rugani 7
Alex Sandro 6 (44 st Kean SV)
Bernardeschi 6.5 (41 st Spinazzola SV)
Emre Can 7
Matuidi 6.5
Douglas Costa 7 (31 st Bentancur SV)
Dybala 8
Cristiano Ronaldo 5

Leave a Reply