Meglio di Niente Network il sito che ti dà un’ opportunità.

La nuova svolta dei Cromosauri


A cura di Salvatore Alfieri

Nulla potrà permettere che venga criticata questa svolta stilistica dei Cromosauri. Quel loro groove che abbiamo sentito sin dal primo EP (Cromomito), in cui c’era quell’approccio alla Pearl Jam, lo possiamo ancora sentire in ogni singola nuova nota del nuovo EP. Il tentativo e il desiderio di “aggiornarsi”, rinnovarsi (dimostrata con coraggio), fa in modo che l’etichetta di “band grunge” diventasse solo un ricordo del passato della band. Le aspettative per questo disco erano alte ed infatti è stato più che sorprendente, da parte mia non me l’aspettavo.

Niente di più sincero, gli ascoltatori più “conservatori” potranno dormire sonni tranquilli: “La piccola Circolazione” non ha nessuno influsso troppo “electro”, niente svarioni funk moderni, nessun episodio alieno alle già conosciute abitudini compositive di Davide Salvadori. In generale non hanno bisogno di architettare grosse rivoluzioni: per chi già li adorava, adesso vanno adorati ancora di più. “Cuore” – la canzone musicalmente più interessante a parer mio – è una ballad super melodica che diventa col tempo sempre più sofferta e sempre più malinconica.

 

L’EP scorre molto bene, in maniera fluida e omogenea, apre “Cervello” uscita su youtube lo scorso 8 aprile, sembra quasi una poesia parlata, suona molto alla Bluevertigo nei tempi d’oro, suoni sicuramente pensati apposta per rinnovare il grunge mood del trio. Come inizio ci sta tutta. Procede quasi ipnotica, senza sussulti, per ben 2 minuti esatti, “Pleura” uscita invece il 13, atmosfere calde e rassicuranti grazie a quel basso corposo e quel piccolo drum set martellante e continuo. Il finale e’ lasciato a ”Cuore (canzone per il funerale di una giornata)” che , come detto prima è il mio pezzo preferito. Amo le ballad strane.
I Cromosauri non saranno mai in grado di fare un disco brutto, sapranno sempre garantire un livello alto di qualità, ma non di quantità, purtroppo e’ l’unica cosa negativa. Volevo più brani. Voglio sempre più brani nel lori dischi, e loro questo lo sanno benissimo.
Ecco un loro commento in anteprima sull’EP; “L’EP prende spunto dalla surreale situazione della quarantena per riflettere con un punto di vista totalmente nuovo sulle precedenti “autoquarantene” vissute, ovvero tutti quei momenti in cui il “non uscire di casa” era una scelta propria. I motivi al tempo erano ansie, paure, attacchi di panico, cuori infranti. L’aspetto fisiologico si fa molto presente, nei testi, nei titoli (“Cervello”, “Pleura” e “Cuore”) e quindi anche nel titolo “La Piccola Circolazione”, ovvero quella parte del sistema circolatorio che si porta dal cuore ai polmoni il sangue ricco di anidride carbonica per riportarvelo pieno di ossigeno. La riflessione, che nel primo brano “Cervello” è molto introspettiva e rivolta al presente, si fa nei seguenti brani sempre più rivolta all’esterno, mettendo in relazione il proprio essere con il mondo esterno. In “Pleura” ma soprattutto in “Cuore” che con un malinconico sottotitolo “Canzone Per Il Funerale Di Una Giornata” proietta lo sguardo al futuro. A primo impatto questa occhiata all’orizzonte, a questo tramonto di “un giorno che muore” può apparire pessimista e disfattista, ad una lettura più ampia invece si possono trovare degli accenni ironici.”
L’EP e’ uscito oggi su youtube, Soundcoud e Bandcamp e dal 25 aprile invece uscirà su tutte le altre piattaforme.

Ascolta l’EP su SoundCloud;
https://soundcloud.com/cromosauri/sets/la-piccola-circolazione/s-vkIXOfpeIi1

-Social Cromosauri:
Youtube; https://www.youtube.com/channel/UCuMsOoqfnTdN8V7zW7ylvzw
Bandcamp; https://cromosauri.bandcamp.com/
Facebook; https://www.facebook.com/cromosauri/
Spotify; https://open.spotify.com/artist/7coBoJzp0Vy38cTQa3nGwh?si=tSk8oMSCS46SMGREjb5Ypg

– Salvo Alferi:
Facebook; https://www.facebook.com/SalvoSidneyAlfieri
email: salvoalfieri5@gmail.com

 

Leave a Reply

Area Riservata