Meglio di Niente Radio il sito che ti dà un’ opportunità.

Meglio di niente radio cerca persone che hanno voglia di scrivere o realizzare video sui più disparati argomenti dalla politica, alla storia, all’attualità, cronaca, arte, letteratura, musica, sport e altro. Se qualcuno ha voglia di cimentarsi mi contatti. Non è una proposta di lavoro ma un’opportunità per farsi conoscere e/o fare esperienza. Provaci. Mail bettocroce@libero.it Il coordinatore del sito Benedetto Croce. Grazie

La situazione del calcio mercato Juve – sesta puntata.

Articolo di Alessandro Magno

Siamo finalmente giunti al termine di questo calcio mercato. Mancano pochi giorni e poi le squadre saranno finalmente definitive. Ecco quindi che il tempo stringe per chi volesse fare ancora qualche operazione last minute. Ovviamente più passano le ore e più i tempi per chiudere operazioni di mercato si fanno difficili. Vediamo che cosa potrebbe succedere nelle ultime ore cercando di capire cosa invece probabilmente accadrà. Intanto la rosa e i cosiddetti esuberi sono meno di quello che si possa pensare. Ad oggi i giocatori sono 27 ma fra questi figurano il quarto portiere Perin e l’infortunato Pjaca due che in ogni caso non scenderanno mai in campo, il secondo perchè verrà probabilmente prestato gratuitamente, il portiere perchè chiuso dall’arrivo di Buffon e infortunato fino a novembre, sicuramente verrà ceduto nella finestra di Gennaio. Così contando i giocatori a disposizione sarebbero 25 e non 27, ed è già qualcosa. Ma facciamo al solito ordine.

Portieri

La situazione è chiusa con Szczesny, Buffon e Pinsoglio. (3)

Difensori

Nelle ultime ore si è fatto sotto nuovamente il Milan per Demiral ma non ci sono offerte da capogiro per cui la Juve possa vacillare. Demiral salvo clamorose sorprese dovrebbe restare. Sicuro partente è Rugani destinazione Roma. E’ un’ operazione che conviene a tutti. La Roma ha bisogno di un centrale che possa giocare titolare. Rugani troverebbe un posto sicuro in modo da non perdere anche la nazionale. Si studia la formula ma dovrebbe trovarsi la soluzione. Con l’uscita di Rugani che altrimenti rischia di giocare zero e soprattutto di restare fuori dalla lista champions, i giocatori in rosa si ridurrebbero a 24. Come difensori restano De Sciglio, Danilo, De Ligt, Demiral, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro (7)

Centrocampisti

Il centrocampo dovrebbe restare l’attuale. Si è cercato di piazzare Emre Can ma lo scambio con Rakitic del Barcellona per ora non decolla. Per valutazione attuali vista l’età, il Barca dovrebbe dare un conguaglio anche piuttosto cospicuo alla Juve (6 anni di differenza fra i due), in realtà gli spagnoli vorrebbero fare uno scambio alla pari che non convince la dirigenza bianconera che oltretutto vuole vendere qualcuno per realizzare del contante. Va detto che a entrambi i giocatori la destinazione è gradita. La sensazione è che non si farà. Matuidi salvo sorprese dell’ultima ora resterà almeno fino a Gennaio (va in scadenza a Giugno), mentre pare proprio che Khedira farà parte anche del nuovo corso. A questo punto i centrocampisti saranno Bentancur, Emre Can o Rakitic, Khedira, Pajnic, Matuidi, Rabiot , Ramsey (7)

Attaccanti

Il PSG non molla Dybala ha proposto uno scambio con Draxler che però non interessa alla Juve. Difficile quasi al limite dell’impossibile scambiarlo con Neymar anche per la differenza di prezzo che la Juve dovrebbe rifondere ai parigini. La logica vorrebbe uno scambio con l’Inter per Icardi ed è la cosa più probabile se solo le due parti si parlassero, ma Dybala non vuole l’Inter quanto Icardi vuole la Juve e Marotta/Paratici al momento non stanno trattando. E’ molto probabile che Dybala resti. Invece si registra in uscita Mandzukic che ha richieste in Germania soprattutto dal Bayern Monaco che però vuol spendere poco. La sensazione è che il buon Manzo ci lascerà. A differenza di altri vuol giocare e non gradisce la panchina. Se così fosse la rosa di ridurrebbe a 23. In questo caso gli attaccanti sarebbero Douglas Costa, Bernaredeschi, Cuadrado, Higuain, Dybala, Ronaldo (6).

Ovviamente tutto questo potrebbe esser sovvertito nell’arco di poche ore. Come a vote accade basta che si muova una pedina per scatenare un effetto domino. Tuttavia più si avvicina il 2 Settembre e più si restringe lo spazio di manovra. Ancora pochi giorni e sapremo.

Leave a Reply

Area Riservata