Meglio di Niente Network il sito che ti dà un’ opportunità.

Maria Masella – Mariani e le giuste scelte

Articolo di Carla Murialdo
L’ennesima alluvione autunnale ha sconvolto la città lasciando vittime e danni. Sotto un arco
della massicciata a pochi metri dallo scoglio dei Mille, viene ritrovato un corpo mutilato dai
gabbiani. Per il commissario Antonio Mariani sarà difficile stabilire l’identità della vittima che
non ha documenti e non corrisponde a persona di cui sia stata denunciata la scomparsa.
L’autopsia stabilisce che si tratta di un uomo impegnato nel transito per cambiare sesso, ma
neppure questa informazione permette di stabilirne l’identità. Non sono giorni facili per Mariani:
da poco ha concluso l’indagine a quattro mani con Crema, un collega torinese, ma soprattutto
da un anno non ha notizie dell’ispettore Iachino. Sì, sa che il suo incidente era una messa in
scena per permettergli di portare a termine un incarico pericoloso, ma il non sapere gli logora i
nervi.
Genova sotto la pioggia, un autunno piovoso e tutto è malinconico. Un Mariani pensieroso e svogliato, il
medico legale Torrazzi che ha perso interesse per il cibo, la Petri innamorata; tutti i personaggi in qualche
​modo collegati tra loro da un amicizia, dagli anni della scuola, da rapporti di vicinato. Un Antonio con così
poco interesse per un’indagine non si è mai visto; forse sente la vecchiaia che si avvicina. Maria Masella,
però, ci mostra sempre una faccia di Genova reale e mi aspetto che il prossimo romanzo sia
ambientato nel per periodo del ponte Morandi.

 

Leave a Reply

Area Riservata