Ora c’è Lui

Non mi ha dato ascolto l’allegro in panchina, ho detto “ora o mai più” nel precedente zibaldone, invece la Ronaldus non ha potuto fare a meno del giovane Apollo #sempreincampo.
Così la giovane perla nera rimane in panchina, e la Ronaldus prende una sonora sconfitta contro i giovani ragazzi di Berna.
La Juventus ha perso diverse volte in coppa, non tante a dire il vero, ma con il passaggio di consegne ha fatto di peggio. Perde una partita in casa stradominata e una fuori casa con dei giovani ragazzi.
Fortuna vuole che il Manchester regala il primo posto nel girone di questo circo mediatico, ma è poi una fortuna?
Finita la passerella Champions si farà la vera coppa dei campioni a eliminazione diretta, lì si vedrà il bagliore del dio Apollo, Limmenso rifulgerà di luce propria, prenderà in mano la squadra, la metterà a suo servizio, …e farà i suoi settordicimila gol in Champions.
Finalmente ritornerà la coppa che quei poveracci di stradivialli e compagni hanno vinto molti anni fa.
Dicono che ieri il 10 in pagella non sia stato proprio meritato, ma promette di allenarsi di più, in compenso rimanendo in fuorigioco e tentando di spizzare la palla di testa, ha tolto l’inno alla gioia alla Ronaldus, si sa, i bei gol ormai li fa solo lui. E non parliamo del passaggio negato, poco prima, a Manzo…
Petto di pollo e pedalare, la strada è ancora lunga, …ah, dimenticavo; forza Juve.

(Heriberto Herrera)

Leave a Reply