Meglio di Niente Network il sito che ti dà un’ opportunità.

Re infecta di Mauro Novellini

Di Carla Murialdo

La morte di un bambino sulle strade del suo paese natale, dà il via a un vortice di cambiamenti che travolgeranno la vita di Marco Marelli, professore di lettere in un liceo. Sulla riscoperta delle amicizie di vecchia data e sulle rivelazioni familiari domina lo spettro oscuro della re infecta, l’azione incompiuta che presto o tardi finisce per degenerare. Fra colpi di scena e risvolti psicologici Mauro Novellini accompagna il lettore in un percorso di riconsiderazione di sé e delle proprie origini, in un romanzo ricco di suspense che catturerà il lettore, spingendolo a voler scoprire cosa si cela oltre il velo di ciò che è rimasto per troppo tempo relegato nella sfera dell’incompiutezza e del nascondimento.

Mauro Novellini è un professore che assiste all’investimento di un bambino. Guardando nell’auto dell’investitore gli sembra di riconoscere un amico di gioventù; quando l’auto scappa non ha il coraggio di denunciare l’amico e scappa anche lui. Dopo tanti anni di lontananza torna nel suo paese per rincontrare le vecchie amicizie; scavando nel passato scopre un matrimonio fatto di menzogne, di rapporti fra parenti sul nascondere vecchie storie. Il libro non è male, le spiegazioni sul latino, materia che insegna, si dilungano un po’ troppo rendendo il libro pesante.
Mauro Novellini classe 1958 ,è insegnante di lettere in un liceo mantovano. È nato a San Martino dall’Argine (MN),dove tuttora vive. Con Gilgamesh Edizioni ha pubblicato Re infecta suo romanzo d’esordio e Nella legione si confine. Entrambi i romanzi sono stati accolti entusiasticamente dalla critica.

Leave a Reply

Area Riservata