Tre di coppe

Quando ancora le competizioni europee avevano un senso c’erano tre competizioni per tre coppe.
Quella per i Campioni, quella per chi arrivava primo nelle coppe nazionali, e quella per i secondi con gli altri a scendere.
Poi arriva il vento mediatico giovanilmercanteggiante e tutto cambia.
I campioni non sono più soli, si accompagnano ai perdenti, e i “coppati” si accontentano di una competizione con gli estromessi dal paradiso, e con chi ha arrancato nella principale sfida nazionale.
Sembra che il giovine presidente stia promettendo il tre di coppe a partire dal duemilaventuno, staremo a vedere cosa partoriranno in sede uefa.
Riusciranno a fare peggio di adesso?

(Heriberto Herrera)

Leave a Reply

Area Riservata