Meglio di Niente Radio il sito che ti da un opportunità.

Meglio di niente radio cerca persone che hanno voglia di scrivere o realizzare video sui più disparati argomenti dalla politica, alla storia, all’attualità, cronaca, arte, letteratura, musica, sport e altro. Se qualcuno ha voglia di cimentarsi mi contatti. Non è una proposta di lavoro ma un opportunità per farsi conoscere e/o fare esperienza. Provaci. Mail bettocroce@libero.it Il coordinatore del sito Benedetto Croce. Grazie

Verso Juventus – Sampdoria. Il momento delle due squadre, probabili formazioni e designazioni arbitrali

Sabato 29 dicembre, alle 12:30, l’Allianz Stadium di Torino ospiterà il match valevole per la diciannovesima ed ultima giornata del girone d’andata di Serie A Tim, tra la Juventus di Massimiliano Allegri e la Sampdoria di Marco Giampaolo.

Il momento della formazione di casa parla da sé. Pur avendo pareggiato, con qualche rischio di troppo, nella precedente uscita contro l’Atalanta di Gasperini, la Vecchia Signora gioca questa partita da imbattuta, con ben sedici vittorie e due soli pareggi. La classifica li vede al primo posto, a nove lunghezze dal Napoli di Carlo Ancelotti, secondo, e a quattordici dall’Inter di Spalletti, terza. Inoltre, i bianco-neri godono della miglior difesa, con sole dieci reti subite, e del miglior attacco con trentasei. Numeri che renderebbero qualsiasi commento puramente superfluo. In seguito allo stop dell’Atleti Azzurri d’Italia, nel quale la Juventus ha interrotto una striscia di sette vittorie consecutive e di 618 minuti di imbattibilita difensiva, l’obiettivo dei padroni di casa è la conquista dei tre punti, per archiviare il discorso scudetto che sembra tinteggiarsi sempre più di bianco e nero, per l’ottavo anno consecutivo.

Tuttavia, nonostate la manifesta inferiorità tecnico-tattica, lo sguardo dei ventidue di Marco Giampaolo, all’arrivo “alla Stazione di Sant’Ilario”, non sarà quello di un semplice missionario. La Sampdoria attualmente occupa il quinto posto in classifica e, a soli due punti dalla Lazio quarta, continua la sua straordinaria scalata verso un sogno, piuttosto utopico alla vigilia del campionato, chiamato “Champions League”. I blucerchiati di Sampierdarena, che in questa Serie A hanno collezionato otto vittorie, con cinque pareggi e cinque sconfitte, godono del quarto miglior attacco del campionato con trentuno gol, e della sesta miglior difesa, con ventuno reti subite. Reduci da sette risultati utili consecutivi – 5 V, 2P, l’ultimo dei quali il successo casalingo per 2-0 contro il Chievo Verona – , hanno costruito la chiave del loro successo grazie alla solidità difensiva del blocco Tonelli-Andersen e ad un centrocampo che abbina grande educazione tattica con fisicità, tecnica e qualità individuale. Un albero di Natale, la cui stella è quel “vecchietto”di 35 anni, che risponde al nome di Fabio Quagliarella. Quest’ultimo, oltre ad essere il grande ex della partita, con i suoi undici gol stagionali continua a rendere sempre più credibile la tesi secondo cui la qualità del buon vino, pur invecchiando migliori a dismisura.

Quello dello Stadium si presenta come un match garante di qualità, agonismo e spettacolo, degno di due squadre che, seppur in maniera differente, continuano a stupire scrivendo importanti capitoli della propria storia.

PROBABILI FORMAZIONI:

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic, Cristiano Ronaldo.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Sala, Tonelli, Colley, Murru; Praet, Ekdal, Linettiy; Ramirez; Caprari, Quagliarella.

QUATERNA ARBITRALE:

Direttore di gara: Valeri

Assistenti: Valeriani – Vivenzi

Quarto uomo: Marinelli

VAR: Maresca – Del Giovane

(Giacomo Chiarandà)

Leave a Reply

Area Riservata