Meglio di Niente Network il sito che ti dà un’ opportunità.

Racconti di personalità multiple Valentina Venturino

 

Ho letto: Racconti di personalità multiple
Autrice: Valentina Venturino

Recensione di Carlo Amedeo Coletta

Benvenuti alla Smart Short Travel Agency! SSTA per gli amici. Tipo SSTA un po’ a sentire.
Siamo un’agenzia di viaggi letterari multipli, specializzata in forti emozioni, tempi brevi, nessuno spreco. Qui il vostro tempo è prezioso, le vostre emozioni fondamentali, la vostra soddisfazione il nostro motivo di esistenza. Siamo inoltre ecologici, c’è anche la versione ebook.
Siete stanchi dei soliti lunghi e lenti viaggi? Non avete tutto il tempo necessario per assaporare, riga dopo riga, pagina dopo pagina, parola dopo parola, tutte le emozioni e i messaggi che l’autore, con il suo enorme libro in stile tomo enciclopedico, vorrebbe trasmettervi? Siete persino già stanchi di leggere queste poche righe di presentazione? Bene, siate forti e tenete duro ancora qualche istante perché noi abbiamo la soluzione!
Sappiamo quanti danni e problemi abbia scatenato la quarantena e così, solo per oggi e per il vostro portafoglio mentale, vi proponiamo un amabile viaggio in comitiva. Chi sono i vostri compagni di viaggio? Bè, vi dirà tutto la nostra esperta guida, Valentina Venturino. Sarà lei, infatti, a portarvi in viaggio attraverso “Racconti di personalità multiple”, la sua opera appena sfornata. Va bene anche se preferite stare comodi e solitari: manterrete il distanziamento sociale e non correrete rischi. Si tratta di personalità multiple cresciute in cattività, non vi importuneranno se non lo volete. Fossi in voi, però, mi lascerei coinvolgere il più possibile dai loro racconti.
Grazie all’esperienza e al duro lavoro di Valentina, autrice di tutti i racconti che troverete nel libro, potrete assistere all’apparizione di immagini vive e reali come se vi trovaste di fronte ai quadri dell’Impressionismo di fine ‘800. Non pagherete il biglietto del museo ma noterete comunque con quali pennellate, veloci e precise, siano delineati i luoghi, la natura e l’atmosfera. Passerete da città con palazzi troppo alti a selve in cui i monaci, intenti nei propri esercizi, sembrano indicare alle rondini la giusta direzione. E poi, non ce lo vuoi mettere un bel cinemino all’aperto? Certamente! È tutto incluso! E allora, in poche ed efficaci righe, vi troverete a vivere romantici sogni d’amore che si dissolvono dietro una porta sbattuta, ansie e tormenti dell’animo che si concretizzano in una fermata della metro. Sarete dentro il Teatro la Fenice, all’improvviso, assistendo alla sua distruzione. Lì, seduti in prima fila. E che nessuno chieda il rimborso del biglietto, è stato uno spettacolo anche questo.
In compenso, se proprio l’Italia vi andasse stretta e aveste nostalgia dei soliti viaggi infiniti, Valentina vi permetterà di sentire sulla pelle quella sensazione di alienazione che si prova in un paese come il Giappone, dove nessuno vi capisce nonostante ostentino tutti gentilezza e reverenza. Eppure, nonostante questo, proprio laggiù, il vostro dolore dell’anima sarà stemperato dalla pioggia dei fiori di ciliegio e diluito in un acquerello dai contorni indefiniti. Se avete un dolore, certo. Altrimenti godetevi il panorama.
Per finire il tour, una piacevole ma altrettanto intensa seduta poetica vi accompagnerà alla fine del vostro lungo ma brevissimo viaggio, affinché le vostre stanche e turbate membra possano trovare sollievo in un riepilogo emotivo di tutto ciò che avete provato, sbirciando dagli ampi finestrini a vostra disposizione lungo tutto il tragitto. Morbido, accogliente atrio prima dell’uscita e del ritorno a casa.
Sì, forse non vi sarete mossi neppure di un centimetro dal vostro divano, ma avrete sicuramente viaggiato, sbattuti qua e là come in un simulatore di volo. Lo so, comprendo la vostra incredulità, ma non saremmo i migliori del settore se non offrissimo servizi di questo genere e di questo livello.
Adesso sta a voi decidere se imbarcarvi in questa suggestiva avventura o rimanere legati ai soliti lidi, alle solite spiagge. Come sempre. Come tutti gli anni. Per quest’anno non cambiare, stessa spiaggia stesso mare, diceva la canzone. Ma siete sicuri di voler vivere senza mai cambiare?
Vi dico già Buon Viaggio e, naturalmente, buona lettura
A presto!

Leave a Reply

Area Riservata